Tel. 0761 646591      info@assofrutti.com

Salvaguardate le nocciole biologiche della Tuscia

10 Settembre 2020

Durante l’incontro con il Sottosegretario di Stato alle Politiche Agricole On.le Giuseppe L’ Abbate è stato riesaminato il DM che rivedeva i limiti massimi di residuo di acido fosfonico sulle produzioni biologiche.

L’incontro è stato richiesto dal Comitato Nazionale della Frutta in Guscio, di cui Assofrutti fa parte, con il presidente Pompeo Mascagna e Benedetto Valentini insieme ai maggiori esponenti del settore corilicolo.

Analizzate le varie argomentazioni il sottosegretario ha promesso un importante sostegno al settore, e con il Decreto Semplificazioni è stato approvato dal Senato un emendamento per gestire i limiti di residuo di acido fosfonico e fosforoso per le colture arboree ubicate su terreni di origine vulcanica, le quali rischiavano di perdere la certificazione.

 

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali entro 6 mesi, dovrà emanare un decreto che ne stabilisce nuove specifiche soglie per la nocciola BIO.

#assofrutti #hazelnut #caprarola #noccioladellatuscia #nocciole #biologico #biologicoitaliano

Seguici sui social

Altre categorie

Potrebbero interessarti anche questi articoli

curiosità eventiUltime notizie
Valorizzazione quanti-qualitativa della filiera frutta a guscio: Aspetti innovativi per la gestione sostenibile

Valorizzazione quanti-qualitativa della filiera frutta a guscio: Aspetti innovativi per la gestione sostenibile

Aspetti innovativi per la gestione sostenibile SABATO 28 MAGGIO 2022 ore 10:30 Saluti Introduttivi: Pompeo Mascagna, Presidente Assofrutti Francesco Ciccarella, Responsabile tecnico ore 11:00 Le politiche nazionali a sostegno della filiera corilicola Sen. Francesco...

comunicaticuriositàUltime notizie
Il nocciolo contribuisce efficacemente a ridurre l’anidride carbonica dell’atmosfera

Il nocciolo contribuisce efficacemente a ridurre l’anidride carbonica dell’atmosfera

È quanto emerge da due lavori di ricerca condotti nel Viterbese L’evidente cambiamento climatico in corso pone la necessità di valutare la capacità delle diverse colture di contribuire allo stoccaggio di CO2, il principale gas serra responsabile dell’innalzamento...