Tel. 0761 646591      info@assofrutti.com

L’IMPEGNO DEI CORILICOLTORI DELLA TUSCIA PER LA SOSTENIBILITÀ

19 Novembre 2021

Un ulteriore passo avanti verso la sostenibilità: le aziende corilicole di Assofrutti potranno da quest’anno esporre il logo che certifica la limitazione dell’uso di sostanze chimiche di sintesi nei propri noccioleti.

Foto Assofrutti

La sostenibilità, sia ambientale che sociale, è un tema che riguarda tutti senza distinzioni di categoria. L’importante è l’impegno che ognuno mette nel proprio piccolo, contribuendo così ad un obiettivo, che ha come comune denominatore: il rispetto dell’ambiente. Un tema da sempre molto caro ad Assofrutti, Organizzazione Produttori Frutta in guscio, che ha mostrato nel tempo un grande rispetto per il contesto nel quale si trova ad operare. Per questo motivo, da quest’anno le aziende Assofrutti aderenti alla SQNPI (Sistema Qualità Nazionale Produzione Integrata) potranno esporre nelle proprie aziende il logo identificativo di questa certificazione. “Attraverso questa iniziativa”, ci spiega Giacomo Santinelli Agronomo di Assofrutti, “ci auguriamo di innescare un effetto a catena tra gli agricoltori, che potranno finalmente dimostrare il loro impegno nel diminuire ulteriormente l’uso di fitofarmaci”.

Che cos’è SQNPI?

Il “Sistema Qualità Nazionale Produzione Integrata” (SQNPI) è uno standard di produzione di fonte legale. L’adesione consente di porre il corrispondente segno distintivo sui prodotti realizzati. L’obiettivo, dichiarato al comma 3 dell’art. 2 della Legge n. 4 del 3/02/2011, ambizioso, è di garantire una qualità del prodotto finale significativamente superiore alle norme commerciali correnti; ciò mediante adesione a norme tecniche di “Produzione integrata”, la cui verifica sarà compito di Organismi terzi accreditati. La “Produzione Integrata” è definita, nel medesimo atto, come un sistema di produzione agroalimentare che utilizza tutti i mezzi produttivi e di difesa delle produzioni agricole dalle avversità, volti a ridurre al minimo l’uso delle sostanze chimiche di sintesi e a razionalizzare la fertilizzazione, nel rispetto dei principi ecologici, economici e tossicologici.

L’adesione è volontaria ed aperta a tutti gli operatori che si impegnano ad applicare la disciplina di produzione integrata e si sottopongono ai relativi controlli. Si configura quindi una valenza pubblicistica del sistema e del segno correlato, bene della collettività, in quanto aperto a tutti i produttori e garantito dalle istituzioni. La funzione sociale è duplice:

  • realizzare prodotti di qualità superiore;
  • rispettare l’ambiente.

SQNPI certifica le produzioni agricole e agroindustriali ottenute in conformità allo standard di produzione integrata. Il Sistema garantisce in questo modo una qualità del prodotto finale significativamente superiore a quella corrente.

Essere certificati SQNPI significa rispettare un rigido protocollo che garantisce al consumatore qualità e attenzione verso l’ambiente.  L’azienda aderente, segue indicazioni fitosanitarie vincolanti (disciplinari di produzione), decide quindi di cercare il miglior compromesso possibile tra esigenze ambientali, sanitarie ed economiche.

Assofrutti ha scelto come ente certificatore Bioagricert, che avrà il compito di vigilare sul corretto comportamento delle aziende aderenti. Per ottenere e mantenere la certificazione (a rinnovo annuale), saranno predisposte attività come controlli in campo e analisi multi residuali sulle nocciole prodotte, volte ad accertare qual è stato l’effettivo impiego dei principi attivi usati in azienda, inoltre Assofrutti si avvale di un importante software per la gestione elettronica centralizzata di tutti i dati dei quaderni di campagna.

Il presidente di Assofrutti Pompeo Mascagna si dichiara soddisfatto degli obiettivi raggiunti dichiarando: “un ulteriore progetto che si va ad aggiungere ad una serie di iniziative, attuate nel tempo, per rendere più sostenibili i nostri processi produttivi”.

Il progetto attualmente coinvolge una superficie di più di 800 ettari. Il piano progettuale è stato pensato su base decennale, con valenza fino al 2031, anno in cui si pensa ad una certificazione di tutte le aziende.

Foto Assofruttti

L’impegno dei corilicoltori della Tuscia per la sostenibilità ambientale è in continua evoluzione, chiaramente possiamo e dobbiamo migliorare ancora, e con il dialogo e la collaborazione siamo certi di poter raggiungere l’obiettivo.

Autore: Giacomo Santinelli – Assofrutti

Seguici sui social

Altre categorie

Potrebbero interessarti anche questi articoli

eventiUltime notizie
Nocciola Days

Nocciola Days

11 -12 dicembre 2021 Nocciola Day compie 10 anni, festeggia con noi! Caprarola: Borgo ricco di storia, arte, natura e patria della nocciola Tonda Gentile Romana. In occasione del Nocciola Day in tutti i bar che aderiscono, durante l'aperitivo, sarà possibile...